Che differenza c’è tra apostille e legalizzazione?

Lo scopo dell’apostille e della legalizzazione è il medesimo, ovvero rendere valido un documento destinato ad un paese estero. Qualora il paese di destinazione della traduzione non fosse un paese aderente alla Convenzione dell’Aia (secondo la quale è necessario apporre l’apostille), quel determinato documento andrà legalizzato.

La legalizzazione è una procedura consistente nell’apposizione di un timbro che ha la funzione di autenticare, così come nel caso dell’apostille, la qualifica e la firma del funzionario giudiziario o del pubblico ufficiale che ha firmato il documento. Oltre a tale procedura, ma solo per alcuni determinati paesi, è necessario apporre sul documento anche il timbro del rispettivo Consolato nel paese di rilascio del documento. In questo caso, quindi, il timbro del Consolato completa e finalizza la procedura di legalizzazione.

Per qualsiasi informazione riguardo la legalizzazione o l’apposizione dell’apostille su documenti da tradurre, potete contattarci per un preventivo senza impegno.

Servizi Correlati

Servizi correlati a Che differenza c’è tra apostille e legalizzazione?

Traduzioni Giurate Firenze® © 2020 P.IVA: IT08001080962
Reg. CTU presso Tribunale di Firenze n. 9589 - Iscritto CCIAA di Firenze REA n. FI-653909
via P. Toselli, 121 50144 Firenze - Telefono +39 055/7478062, +39 340 2914988 - Whatsapp: +39 340 2914988
E-mail: info@traduzionigiuratefirenze.it - Privacy Policy
Traduzioni giurate Firenze fa parte di un network di agenzie a Milano, Roma e Bologna
Traduzioni Giurate Firenze è un marchio registrato